TPLO è l’acronimo inglese che significa Osteotomia Livellante del Piatto Tibiale; si tratta di una tecnica chirurgica descritta per il trattamento della lesione del legamento crociato anteriore del cane.

L’intervento consiste nell’esecuzione di un’osteotomia (taglio) della tibia mediante un’apposita sega oscillante tale da permettere la rotazione del piatto tibiale e la sua fissazione mediante placca dedicata. Il cambiamento anatomico che ne consegue annulla le forze a carico del legamento crociato anteriore così da non rendere necessaria la ricostruzione dello stesso.
I principali vantaggi di questa tecnica sono la rapida ripresa funzionale dell’arto operato e, soprattutto nei cani di grossa taglia, la maggior probabilità di risoluzione della zoppia a medio e lungo termine.
Al fine di ridurre al minimo le complicanze post-operatorie è necessaria una rigorosa collaborazione da parte del proprietario che avrà il compito di limitare l’attività fisica dell’animale per circa 2 mesi; l’eccessivo movimento può, infatti, comportare il cedimento dell’impianto o la frattura della tibia stessa.